Eurovision 2022, sorprese nella prima semifinale

La prima semifinale dell’Eurovision Song Contest 2022 firmata dall’Italia è andata. Buona la prova dell’organizzazione RAI e dei tre conduttori Mika, Laura Pausini e Alessandro Cattelan, ottima, nonostante alcune interferenze di troppo, anche la conduzioni di Gabriele Corsi, Cristiano Malgioglio e Carolina Di Domenico. Diversi i momenti memorabili all’interno della serata, come i meravigliosi paesaggi italiani, la memorabile esibizione di Diodato con la sua “Fai rumore” e la presenza di Dardust con Benny Benassi e Sophie and The Giants. Tuttavia, diversi sono stati anche i momenti da rivedere, come l’omaggio troppo sbrigativo a Raffaella Carrà e la gaffe-non gaffe di Laura Pausini con quel “Porca vacca”.

Tante le conferme in questa prima semifinale invece per la gara, di forte impatto l’esibizione dei musicisti ucraini dei Kalush Orchestra, le esibizioni eleganti della Grecia con Amanda Georgiadi Tenfjord e quella portoghese di Maro e la travolgente simpatia dei norvegesi Subwoolfer. Diverse le eliminazioni a sorpresa, come quella per la band danese Reddi, degli Intelligent Music Project in gara per la Bulgaria e la cantante albanese Ronela Hajati.

In ordine sparso i 10 finalisti di Eurovision Song Contest 2022 della prima semifinale

Svizzera – Marius Bear con “Boys Do Cry”

Armenia – Rosa Linn, con “Snap”

Islanda – Systur con “Með Hækkandi Sól”

Lituania – Monika Liu con “Sentimental”

Portogallo – Maro con “Saudade Saudade”

Norvegia – Subwoolfer con “Give That Wolf A Banana”

Grecia – Amanda Tenfjord con “Die Together”

Ucraina – Kalush Orchestra con “Stefania”

Moldavia – Zdob şi Zdub & Advahov Brothers con “Trenulețul”

Paesi Bassi – S10 con “De Diepte”

Seguici sulle nostre pagine facebook e instagram!